L'Avvocato Michele Iacoviello (Torino) ci ha segnalato che il suo studio legale è pronto ad iniziare le azioni per l'eliminazione del blocco della perequazione, già "asfaltato" dalla Consulta ma non ancora applicato dal Governo Renzi, che, apparentemente, ha posto in essere delle mosse dilatorie, addirittura con un semplice decreto, forse fidando nella lunghezza decisionale dei Tribunali.
Di seguito riportiamo il suo scritto:
 

"""""
La sentenza della Corte Costituzionale n. 70/2015 è stata clamorosamente disattesa dal Governo con il suo Decreto Legge - truffa.
L' INPS ha provveduto ad Agosto 2015 al pagamento di una quota irrisoria di quanto dovuto, e solo ad una parte dei pensionati.
Non resta altro da fare che promuovere subito delle azioni collettive, finalizzate ad una nuova condanna dell' INPS davanti alla Corte Costituzionale, nonchè del Governo Italiano in sede europea.
Inoltre i Fondi Pensione complementari che gestiscono denaro "privato" hanno approfittato di un Decreto Legge che doveva servire solo ai conti dello Stato.
Lo Studio Legale Iacoviello sta promuovendo delle azioni collettive, con le modalità e le condizioni indicate qui (N.d.R.: cliccate sul link sottostante per visualizzare tutte le modalità):

http://www.iacoviello.it/Blocco_perequazione.html

 

"""""

Ricordiamo che l'Avvocato Michele Iacoviello è il legale di fiducia di "Fapcredito - Federazione Nazionale delle Associazioni dei Pensionati del settore creditizio, finanziario e assicurativo", ente costituito da 27 associazioni di pensionati del settore creditizio, sito web http://www.fapcredito.com/

 

Piazza Scala

 

 

 

 

Segnala questa pagina ad un amico




 

Piazza Scala - settembre 2015